Un conto “salatissimo” per la salute

il

Il sale copre i sapori e mette a rischio la salute: l’utilizzo del sale fin dalla più tenera età, infatti, aumenta notevolmente il rischio di patologie renali, obesità e ipertensione negli anni successivi. Ma il nemico numero uno è il sale nascosto nei prodotti confezionati, anche in quelli in cui meno ci si aspetta di trovarlo: i dolci, per esempio, sono addizionati con sale per esaltare il sapore dello zucchero, tanto che per esempio, il classico cornetto contiene quasi la stessa quantità di sale di una scatoletta di tonno sott’olio.

Cucinare per i bambini può essere l’occasione per rieducarci ai sapori semplici e naturali, ma non per questo meno gustosi.
Un buon trucco è usare il limone come condimento al posto del sale, si possono arricchire i piatti con spezie ed erbe aromatiche. Quando proprio non se ne può far a meno, è bene utilizzare sale iodato, utile a prevenire la carenza di iodio, che causa patologie tiroidee.

Dott.ssa Chiara Scollo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...